SuperEnalotto: forse non sapevate che .....
 


Il montepremi:
Ŕ costituito dal 38% dell'incasso totale, e viene ripartito in 5 parti uguali fra le cinque categorie di vincita 6, 5+, 5, 4, 3.
In assenza di vincitori con il 6 e con il 5+, la relativa quota del montepremi viene riportata (con il meccanismo chiamato jackpot) al concorso successivo. Nel caso in cui il jackpot raggiunga il tetto stabilito dal regolamento (50 miliardi per il 6, e 25 miliardi per il 5+) e non ci siano ancora vincitori, l'incremento non sarÓ pi¨ dell'intera parte di montepremi, ma solo del 4%. Il restante 16 per cento viene distribuito fra i vincitori delle altre categorie. 
Nota: a nostro avviso questa regola ha decretato la fine del fascino del gioco del Superenalotto

Le vincite non riscosse:
trascorsi 120 giorni dalla data di effettuazione del concorso, l'ammontare dei premi non riscossi viene versato al Ministero delle Finanze.

Che succede se il primo numero estratto di una ruota Ŕ uguale al primo estratto di un'altra ruota:
rispettando l'ordine di estrazione delle ruote (Ba, Fi, Mi, Na, Pa, Ro, Ve) per comporre la combinazione vincente viene preso in considerazione il secondo numero estratto della ruota in oggetto. Nel caso in cui anche il secondo numero fosse uguale a un numero precedentemente estratto, viene preso in considerazione il terzo numero uscito nella ruota. La medesima procedura si applica anche nei confronti del numero jolly.

La giocata minima Ŕ di due combinazioni, per un importo di 1900 lire e si effettua marcando sei numeri su ciascuno dei due pannelli della scheda. 

La giocata massima su ogni singola scheda Ŕ di 38.760 colonne, per un totale di 36.822.000 lire

Tasse: nel Superenalotto, come per altri concorsi, non sono previste tassazioni sulle vincite, perchŔ giÓ assolte all'atto della giocata attraverso l'imposta unica di gioco.

Come rimanere anonimi: la Sisal, ente gestore del gioco, garantisce l'anonimato. Per maggiore sicurezza, comunque, incaricare un istituto bancario o un notaio, consegnando la scheda vincente per l'incasso, e facendosi rilasciare tassativamente la relativa ricevuta.

Ricordate sempre che: il giocatore Ŕ tenuto a controllare la scheda. Nel caso di diversitÓ tra i pronostici prescelti e quelli stampati dalla validatrice o di altre anomalie, ha la facoltÓ di chiedere l'annullamento della scheda convalidata, previa restituzione al ricevitore della suddetta scheda.